Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Main Menu

A A A

Di recente i Volontari del GATC impegnati nei lavori di mantenimento e per l'organizzazione  della "necropoli del Laghetto" hanno individuato l'effettuazione nottetempo di uno scavo clandestino in prossimità della stessa necropoli. 

Si tratta di uno scavo, ampio circa 5 x 5 mt e profondo 4 mt.,  presumibilmente realizzato anche con l'ausilio di un mezzo meccanico, con il quale é stato riportata alla luce l'ingresso di una tomba che comunque si ritiene violata in precedenza. 

Nel corso dello scavo "gli anonimi tombaroli" hanno riportato alla luce due cippi funebri  (qui riportati in figura) originariamente collocati sul davanti della tomba, di cui uno a colonnina indicante la deposizione di un uomo ed uno a piccola casetta che denota la  tumulazione di una donna.

La  mole dei due cippi ha impedito ai "tombaroli di turno" di  trasferirli, almemo al momento del loro ritrovamento, in altro luogo, la qualcosa ha reso possibile ai Volontari del Gatc  di  informare del ritrovamento la Soprintendezza dell'Etruria Meridionale che provvederà quanto prima a trasferire i due reperti in altro luogo ed a colmare la fossa che li conteneva.

Pierluigi Saladini

informazioni trascritte su indicazione fornite da Fabio Papi e Roberto Della Ceca